LANZAROTE, la perla delle Canarie

Tra villaggi di pescatori, vigneti, vulcani e spiagge

Data: 26 giugno 2018
Ricerca tra:
Viaggi speciali MTG » Canarie

  • Graciosa1
  • lanzarote1
  • lanzarotevino
  • lanzarote1a
  • Lanzarote montagna rossa timanfaya lanzarote
  • Famara1
  • Lanzarote vigneti
  • Lanarote El risco

Un'isola unica, tra il vento salato che profuma di Oceano e un’ aperitivo al tramonto, camminando tra vulcani, spiagge e vigneti, nelle cantine della Geria Patrimonio dell’Umanità.

Chiuse iscrizioni Viaggio ideato da Gianni Rebecchi


Posti rimasti:
0

Quì l'energia si trova in ogni elemento, Lanzarote è una vera esperienza da provare.

Gianni Rebecchi

Consulente per viaggi di turismo attivo, vacanze selezionate ed esperienze per viaggiatori



 

 © Mantova Travel Group

  Partenza con nostro accompagnatore 
e massimo 12 partecipanti
 

Un’isola sorprendente dell'arcipelago delle Canarie, riserva della Biosfera dal 1993. I vulcani e il mare hanno messo in evidenza paesaggi dove i colori delle recenti, ma ormai estinte eruzioni sono ancora conservati. Andremo alla scoperta del parco di Timanfaya, raggiungeremo la preziosa isola della Graciosa dove scopriremo le sue le spiagge dorate.
Infine a piedi scopriremo i magnifici vigneti della Geria e degusteremo vini pregiati nelle cantine dell’isola dove visse l’artista Cesar Manrique. 

 


Il valore aggiunto del Viaggio 

  • E’ previsto accompagnatore MNTravelGroup in partenza dall’Italia e durante tutto il viaggio 
    Massimo 12 partecipanti 
    Viaggio costruito su misura, introvabile sul mercato turistico italiano 
    Degustazione in cantina di vini e prodotti tipici
    Programma di viaggio con varietà di paesaggi insoliti e in ambienti diversi: 
    parco dei vulcani, vigneti, spiagge, piccoli paesini.
    Giro dell'isola Graciosa con soste, in Jeep

Lanzarote oltre le aspettative. Camminando tra villaggi di pescatori, cantine, vigneti, vulcani e le opere di Cesar Manrique

Il silenzio in un villaggio di pescatori, il vento salato che profuma di Oceano, un’aperitivo al tramonto gustando le ricette a base di pesce locale, camminando tra vulcani, spiagge e i vigneti nelle cantine della Geria patrimonio dell’umanità passando per le opere di un artista come Cesar Manrique.

 

Quì l'energia si trova in ogni elemento, Lanzarote è una vera esperienza.

 

Ma non solo, Lanzarote può regalare una visione, quella del suo grande Cesar Manrique, artista a livello mondiale che ebbe deciso di dedicare parte della sua vita a valorizzare la sua terra di origine. La sua arte, le sue idee, il suo pensiero ancora attuale che tracciò una linea tra uomo, ambiente arte e cultura.

 

"Per me, era il luogo più bello della Terra. E mi resi conto che, se fossero stati capaci di vederlo attraverso i miei occhi, allora l’avrebbero pensata come me”. Cesar Manrique

 

 

La visita alla sua casa e alla Fondazione lasciano il segno del genio, delle sue idee, della forza spirituale e della sua giusta visione per il futuro dell’isola tramite un corretto sviluppo turistico. Un’idea piena di valori, ma soprattutto un modello che tutti i paesi dovrebbero o avrebbero dovuto affrontare per mantenere l’equilibrio necessario tra sviluppo economico, uomo e ambiente.

 

Finzione o realtà ? Scopri chi era Manrique

 

 Grazie all’appoggio delle istituzioni, Manrique riuscì a far promulgare una ferrea tutela ambientale dell’isola in modo che gli interventi umani si armonizzassero con i paesaggi e la cultura di Lanzarote. Ovviamente la speculazione è ancora alle porte ed in qualche modo è riuscita a scalfire solo una parte dell’isola, ma è grazie a lui che l’edilizia selvaggia degli anni del boom turistico è rimasta lontana da questa isola.

 

 

Il colore di tutte le costruzioni a Lanzarote è il bianco (come da tradizione delle antiche case fatte con la calce) che contrasta con il cielo blu e lo scuro terreno vulcanico.

 

 

Consiglio di visitare veri e propri capolavori come la Fondazione C.M e la sua dimora ad Haria, ma anche luoghi come il Mirador del Rio, il Museo del Campesino, Los Jameos del Agua, il Giardino dei Cactus, il Castillo de San Josè, luoghi turistici o opere d’arte ? Rimarrete colpiti, ma soprattutto avrete in mano la chiave per aprire e comprendere l’isola ed i suoi elementi.  Clicca qui

 

 Playa de Famara

 

Lanzarote riserva della Biosfera è un’isola per chi ama camminare su lunghe spiagge, andare alla scoperta di piccoli paesi di pescatori, rimanere incantati da paesaggi tra vulcani e vigneti. Il parco de “los volcanes” di Timanfaya è probabilmente uno dei luoghi unici al mondo dove rimarrete senza parole, l’area patrimonio dell’umanità de la Geria dove gli spettacolari vigneti e cantine regalano un vino di eccezionale qualità, la spiaggia di Famara,  la più lunga di tutte le Canarie dove i surfisti cavalcano le onde dell’Oceano Atlantico, lo spettacolare paesino di pescatori di El Golfo e i ristorantini sul mare di Playa Quemada, il quartiere coloniale di Teguise e la splendida isoletta de La Graciosa. Tutto questo noleggiando un’auto e giorno per giorno andare alla scoperta dell’isola.

 

 Playas Papagayo

 

 La Geria 

 

Se vuoi informazioni o suggerimenti per una vacanza cosi a Lanzarote
clicca qui

 

Un consiglio enogastronomico per posizione, qualità e ricette a base di pesce fresco è dovuto: l’azzurro ristorantino a Famara, provate arrivare al tramonto, aperitivo a base di fantastico malvasia secco e sguardo verso l’Oceano, per poi degustare le ricette originali e freschissime di questo pluripremiato angolo di Lanzarote…

 

La GERIA (Lanzarote e il vino)

Nella parte nord orientale dell’isola di Lanzarote, è una regione dedicata alla produzione del vino ed è la più grande di tutte le isole Canarie. Tra il 1730 e il 1736 è stata interessata da alcune eruzioni delle quali la lava occupa ancora la maggior parte dei territori.

 

  

Oltre il terreno di origine lavica in questa zona si segnala anche la presenza di diversi coni vulcanici.

 

Particolarità di La Geria: la coltivazione

La particolarità delle coltivazioni di La Geria è che sono fatte nel terreno nero lavico e ciò offre dei paesaggi davvero mozzafiato. Le uve coltivate sono quelle di moscato e malvasia.

Le viti sono circondate da alcuni muretti di pietra che servono per proteggerle dagli Alisei. Nella coltivazione la lava aiuta emettendo il calore fino a pochi centimetri dalla superficie e le ceneri fanno la loro parte donando al vino un sapore unico ed inimitabile.

 

 

Parco TIMANFAYA

Il Timanfaya è un grande parco vulcanico che occupa una larga parte della zona meridionale dell’isola. I suoi paesaggi marziani, dai colori rosso metallico o bruno scuro sono un’ attrattiva dall’indubbio fascino per il visitatore.  Le sue atmosfere sono così peculiari che anche il regista cinematografico Stanley Kubrik se ne innamorò e le volle per alcune scene del suo capolavoro, il film di fantascienza “2001 odissea nello Spazio”.

  

E anche il Genio artistico di Cesar Manrique si trovò pienamente a suo agio nella sistemazione artistica di uno scenario così potente ed ispiratore. Lui stesso si occupò di creare un simbolo per il parco, e realizzò la statua El Diablo, un fantomatico spiritello che secondo gli antichi abitanti delle Isole Canarie, le popolazioni Guanches, determinava le eruzioni vulcaniche nell’isola, un tempo ben più frequenti.

 

 CURIOSITA’

 CESAR MANRIQUE

Chiunque si reca a Lanzarote, nota fin da subito che l’impronta dell’artista César Manrique, nato nel 1919 ad Arrecife, la capitale dell’isola di Lanzarote, è stato uno degli esponenti maggiori della voce artistica delle Canarie e ha lasciato un segno indelebile su quest’isola fatta di lava e acque color azzurro cielo.

 

La produzione artistica di Manrique può quasi definirsi urbana, infatti, oltre a varie opere scultoree conservate all’interno della Fondazione César Manrique, lungo tutta l’isola è possibile vedere tracce del suo operato e proposito di abbellimento e decorazione di Lanzarote.

 


 

 

Perchè ogni viaggio sia una scoperta

 

Viaggio che si svolge in un’isola sorprendente dell'arcipelago delle Canarie Riserva della Biosfera dal 1993. I vulcani e il mare hanno messo in evidenza paesaggi dove i colori delle recenti, ma ormai estinte eruzioni sono ancora visibili. Andremo alla scoperta del parco di Timanfaya, raggiungeremo la preziosa isola della Graciosa sino a raggiungere le sue spiagge dorate, andremo a piedi tra i magnifici vigneti della Geria (patrimonio Unesco) dove degusteremo vini pregiati nelle migliori cantine e scopriremo dove visse l’artista Cesar Manrique con la visita alla sua casa e alla Fondazione.

 

1 GIORNO
26.06.2018 ITALIA – LANZAROTE

Ritrovo dei partecipanti in aeroporto, incontro con il nostro accompagnatore e disbrigo delle formalità doganali. Partenza con volo diretto per LANZAROTE. All’arrivo trasferimento privato e sistemazione in hotel nelle camere riservate. Questa sera non ceneremo in hotel, ma ci trasferiremo in una piccola baia, situata tra Puerto Calero e Punta Papagayo per raggiungere un piccolo villaggio e cenare a pochi passi dal mare.

 

2 GIORNO
27.06.2018 PARCO TIMANFAYA
vulcani – spiagge – borghi sul mare

Prima colazione e incontro con la ns guida, partiremo alla scoperta del sorprendente parco di Timanfaya, dove il suo paesaggio lunare, ricoperto da quasi 300 coni vulcanici, è stato dichiarato Riserva della Biosfera dall’Unesco. Visita al centro visitarori Timanfaya. Al termine proseguiamo verso il piccolo ex borgo di pescatori di “El Golfo” per il pranzo libero. Una passeggiata ci porterà alla scoperta del Lago Verde e poi proseguiremo la giornata verso Las Salinas del Janubio. In base all’orario/programma nel caso rimanesse ulteriore tempo a disposizione ci dirigeremo sino alle spiagge di Papagayo le più belle di Lanzarote. Rientro per la cena presso il nostro hotel.

 

 

 

3 GIORNO MANRIQUE DAY
28.06.2018 JAMEOS DEL AGUA - MIRADOR DEL RIO – HARIA – TEGUISE -FAMARA
paesini coloniali – opere di Manrique – camminata sulla spiaggia a Famara


Dopo la colazione incontro con la nostra guida e partenza in direzione Nord per visitare Jameos del Agua. Proseguiremo poi verso il Mirador del Rio, un'opera d'arte in cima a una rupe torreggiante. Guardando a nord dalla sua ampia balaustra appaiono tre piccoli isolotti dell'arcipelago Chinijo, separato da Lanzarote dallo stretto che dà il nome al belvedere. Visita all'edificio che è stato progettato dal famoso architetto delle Isole Canarie, César Manrique, che lo ha perfettamente mimetizzato utilizzando la roccia vulcanica circostante.

 

 

L'interno avvolge con le sue forme curve, quasi organiche, e sorprende per l'eccellente uso della luce. Proseguiamo poi verso Haría, che si trova ubicata nell’incantevole “valle de las mil palmeras”, uno dei migliori palmeti di palma autoctona di Lanzarote. Nell’addentrarsi lungo la strada tra le montagne, appare quest’oasi in mezzo alla geologia più pura dell’isola: terre verdi e coltivazioni cosparse del bianco dell’architettura popolare dell’isola. All’ombra del misterioso vulcano della Corona, Haría dorme il suo sogno, cullata dalla tranquillità di un paesaggio rurale; Qui ad Haria pranzo libero in un “Teleclub” trattoria tipica di paese.


La piazza León y Castillo invita a rilassarsi all’ombra di allori ed eucalipti. Il centro del paese è rappresentato dalla chiesa di Nuestra Señora de La Encarnación; in essa confluiscono tutti i percorsi e le vie del villaggio. Dopo pranzo visita alla casa dell’artista Cesar Manrique.

 

 

Proseguimento verso il caratteritico paesino coloniale di Teguise, tempo per una passeggiata ed un caffè; oltre al patrimonio storico, l'antica capitale dell'isola ha musei come la Casa del Marqués de Herrera y Rojas e la Casa Perdomo

 

 

Al termine ci dirigiamo alla volta della della spiaggia della baia di Famara che si estende, lungo più di cinque chilometri di sabbia dorata. È ubicata all’interno del Parco Nazionale dell’Arcipelago Chinijo, nella cittadina costiera di La Caleta de Famara ai piedi della suggestiva scogliera di Famara. Mostra tutta la sua bellezza con la bassa marea, quando l’acqua forma una sottile patina sulla sabbia e riflette il cielo con il massiccio come fosse un gigantesco specchio, e se la marea coincide con il crepuscolo, si possono immortalare alcune delle immagini più belle delle isole Canarie, con l’isola di La Graciosa che si staglia all’orizzonte. Qui dopo una rilassante passeggiata sulla spiaggia termineremo con un aperitivo fronte mare nel piccolo paesino di pescatori della Caleta di Famara. Rientro in hotel per la cena ed il pernottamento.


Los JAMEOS del AGUA
In questa grotta vulcanica del nord di Lanzarote è impossibile non rimanere contagiati dal suo ambiente tranquillo e quasi magico. Il suo lago naturale, all’interno della caverna, rimane leggermente illuminato dal sole ed è la dimora di una specie di granchio albino unico al mondo. Una caffetteria collocata all’interno della grotta diventa una sosta obbligata per prendere qualcosa mentre si apprezza la bellezza del luogo.

Un auditorium disegnato da César Manrique
Ideato dall’artista del luogo César Manrique, Los Jameos del Agua riuniscono il rispetto per l’habitat dei piccoli granchi alle attività culturali. Accanto alla grotta che ospita queste creature c’è un giardino di palme con un lago artificiale e un museo dedicato ai vulcani che offre varie attività interattive. Inoltre, un auditorium costruito nella propria caverna e che sfrutta la sonorità della grotta vulcanica ospita tutti i tipi di concerti ed eventi in un paesaggio unico.


4 GIORNO
29.06.2018 LA GRACIOSA tour in jeep sull’isola con soste

Prima colazione, incontro con la ns guida e partenza in direzione Nord sino ad Orzola. Da qui salperemo per una breve navigazione alla volta dell’isola di “Graciosa” situata a largo della costa settentrionale di Lanzarote. Le acque che circondano l’isola di La Graciosa appartengono all’unica Riserva Marina dell’arcipelago Canario e separano questa piccola isola da Lanzarote. Sono le acque di “El Rio”, dalle quali prende il nome il Mirador del Rio uno stupendo belvedere che da Lanzarote guarda verso l’isoletta. Su tutta l’isola non si trovano strade asfaltate ma solo due piccole sterrate di sabbia. L’estrema semplicità non deve spaventare anzi, ci porterà indietro nel tempo.
Dopo un breve viaggio in barca da Orzola arriveremo al piccolo porto di Caleta de Sebo a La Graciosa. Da qui partiremo con le nostre jeep alla scoperta dei vari ambienti dell’isola e attraverseremo dune, spiagge solitarie e campi di lava attraverso una vegetazione vulcanica e costiera. Al termine del giro dell’isola arriveremo a Caleta de Sebo per il pranzo libero. Rientro a Lanzarote per raggiungere il nostro hotel per la cena.

 


5 GIORNO 30.06.2018 LA GERIA
  camminata tra i vigneti e degustazione   


Prima colazione e incontro con la guida. Oggi sarà una giornata dedicata alla scoperta dei vigneti della GERIA area Patrimonio dell’umanità, situata tra le città di Mozaga e Yaiza. Prima delle eruzioni questa zona era sostanzialmente agricola, successivamente i contadini tornati sui loro terreni pieni di ceneri e lava, si adoperarono per sfruttarlo in modo produttivo e scoprirono che l’uva oltre a crescere in modo adeguato dava anche un ottimo vino, anzi un vino assolutamente unico. In questo splendido luogo cammineremo tra i vigneti e visiteremo la cantina più antica dell’isola EL GRIFO www.elgrifo.com dove degusteremo le loro migliori produzioni. Pranzo libero in un’altra cantina della zona della Geria.

 


Dopo il pranzo proseguiremo per una visita molto particolare, alla fondazione dell’artista più importante dell’isola Cesar Manrique, che dedicò parte della sua vita a valorizzare la sua terra di origine. La sua arte, le sue idee, il suo pensiero ancora attuale hanno tracciato una linea tra uomo, ambiente arte e cultura. "Per me, era il luogo più bello della Terra. E mi resi conto che, se fossero stati capaci di vederlo attraverso i miei occhi, allora l’avrebbero pensata come me”.
Al termine della visita rientro in hotel per un po’ di relax. Cena e pernottamento.
(Proporremo una cena falcoltativa in uno dei migliori ristoranti di pesce dell’isola, a Famara).

 

6 GIORNO
01.07.2018 LANZAROTE - ITALIA

Prima colazione, trasferimento in aeroporto per il volo di rientro. Disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza per l’Italia.

 

Il VALORE AGGIUNTO del VIAGGIO

E’ previsto accompagnatore MNTravelGroup in partenza dall’Italia e durante tutto il viaggio
Viaggio esclusivo per pochi partecipanti
Viaggio costruito su misura, introvabile sul mercato italiano
Visita e degustazione in cantina
Programma di viaggio con varietà di paesaggi insoliti, grazie ad ambienti diversi: parco dei vulcani, vigneti, spiagge, piccoli paesini oltre a visite culturali
Per chi lo desidera, possibilità di estensione facoltativa del viaggio, chiedere presso i nostri uffici

 

 Per info e prenotazioni Clicca Qui


 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE (volo escluso)

 Massimo 12 partecipanti 

 

 Min.10 pax € 970
 SUPPLEMENTO SINGOLA se disponibile   € 120

Quota volo a/r tasse aeroportuali incluse a partire da  € 190

 

condizioni contrattuali 

 

 

LA QUOTA COMPRENDE

   Accompagnatore Mantova Travel Group dall’Italia per tutta la durata del viaggio
Tutti i trasferimenti a Lanzarote
5 pernottamenti hotel 4 stelle con colazione e cena
Guida locale in italiano come da programma
Trasferimenti in barca a/r da e per l’isola La Graciosa
Escursione in jeep all’isola della Graciosa
Cena a Playa Quemada
Visita e degustazione in cantina alla Geria
Ingressi come da programma (Casa e Fondazione Cesar Manrique, Mirador del Rio, Parco Timanfaya, Jameos del Agua)
Aperitivo a Famara
Assicurazione sanitaria assistenza/medico/bagaglio

 

LA QUOTA NON COMPRENDE

  •   Biglietto aereo (attualmente € 200) da riconfermare al momento dell’emissione)
    Pasti e bevande non indicati nel programma
    Assicurazione facoltativa contro le penali di annullamento € 60,00
    Extra personali in genere e tutto quanto non espressamente menzionato nel programma

IL COSTO DEL BIGLIETTO AEREO NON E’ INCLUSO NELLA QUOTA

Chiedere presso i nostri uffici

I biglietti aerei saranno emessi al raggiungimento di 10  iscritti al viaggio

La tariffa potrebbe subire variazioni in riferimento alla data effettiva di prenotazione ed emissione. Alla data di stesura del programma il costo indicativo del volo è di
€ 200,00 tasse aeroportuali e bagaglio incluso. Essendo, la compagnia aerea Ryan Air, la tariffa potrebbe subire variazioni in riferimento alla data effettiva di emissione dei biglietti aerei. In caso di variazioni di prezzo , verrà preventivamente comunicato.  

 

 

Desideri un itinerario personalizzato, pensato ed organizzato in base alle tue esigenze e ai tuoi interessi?

RICHIEDI UN VIAGGIO SU MISURA

VG-AP-NS-PRG-C2