SPAGNA Fly & Drive in Andalusia

On the road


  • Andalusia Cadice
  • Andalusia Siviglia
  • Andalusia paesaggio
  • Andalusia Alambra

Scopri il fascino indiscusso dell’Andalusia
on the road, in auto, con i tuoi tempi, pernottando nei Paradores: dimore urbane di charme, case storiche o moderne, castelli, palazzi medievali, fortezze arabe, antichi monasteri riadattati in confortevoli alberghi.




La penisola Calcidica è un luogo speciale che occupa un posto tutto suo nell'immaginario collettivo greco.

Annalisa Nuvolari  

Consulente per viaggi su misura, viaggi di nozze e di turismo attivo 


 On the road nell'Andalusia più autentica dei Paradores 

Scopri il fascino indiscusso dell’Andalusia on the road, in auto, con i tuoi tempi, pernottando nei Paradores: dimore urbane di charme, case storiche o moderne, castelli, palazzi medievali,
fortezze arabe, antichi monasteri riadattati in confortevoli alberghi. L'Andalusia è il cuore e l'anima della Spagna tra deliziose tapas, storia e flamenco

Paradores, la mejor manera de viajar por España

"Il profumo dei fiori d'arancio, il suono melodioso della chitarra flamenco,l'immagine di un pueblo blanco arroccato su una falesia: i ricordi di un viaggio in Andalusia si imprimono indelebili nella memoria."

Brendan Sainsbury Autore Lonely Planet

 

 

DA NON PERDERE

Las ALPUJARRAS, villaggi bianchi

Las Alpujarras, un dedalo di vallate che si estende per 70 km lungo il versante meridionale della Sierra Nevada, sono uno dei più singolari e suggestivi angoli di tutta l'Andalusia. Aridi pendii solcati da profondi crepacci si alternano a bianchi villaggi che sembrano colare come vernice lungo il fianco della montagna. Mentre i paesi situati a quote più basse ospitano una popolazione costituita da hippy, appassionati di new age e viaggiatori in fuga dal marasma cittadino, quelli che si trovano a quote più elevate emanano un fascino senza tempo. 

Anche i villaggi più visitati di questa zona, come quelli costruiti in stile berbero, caratterizzati da vicoli tortuosi, case a due piani dal tetto piatto e pendii terrazzati e irrigati sin dai tempi più antichi, conservano un fascino particolare. Grazie a una fitta rete di sentieri, la zona è particolarmente adatta da esplorare a piedi. 

 

RONDA

Storica città arroccata su uno sperone roccioso che cade a strapiombo sul Tajo
de Ronda, una spaccatura profonda 150 metri dove si incastra il suggestivo
Ponte Nuevo. Ronda è inoltre nota per la più antica “Plaza de Toros” di Spagna
e per la sua rinomata scuola di equitazione.

 

GIBILTERRA

Considerata nell’antichità una delle due Colonne d’Ercole che segnavano i
confini del mondo conosciuto. Si erge sulla famosa Rocca, un promontorio
con scogliere a picco sul mare, popolata da una colonia di simpatici macachi.
Curiosità: nei primi del ‘700 metà della popolazione di Gibilterra era di origine
genovese.

 

JEREZ DE LA FRONTERA

Famosa per lo “sherry “ ma anche per le bellissime piazze con le palme, la fortezza
moresca e la cattedrale del Salvador. Imperdibile, ad inizio Settembre, la festa
della vendemmia.

 

CADICE

Antica città che si affaccia sull’Oceano Atlantico. Caratteristica per il colore
bianco delle sue case, è l’incrocio tra cultura ispanica e moresca, ha un grazioso
e animato centro storico e un piacevole lungomare. Di assoluto pregio la
cattedrale ricostruita, nel corso della storia, dallo stesso architetto che costruì
la cattedrale di Granada.

 

SIVIGLIA

Capoluogo dell’Andalusia, sorge sulle rive del Guadalquivir, la città dorata
è l’emblema di questa parte di Spagna. Vi si respira l’atmosfera romantica e
festosa di una città ricca di storia e cultura, alcuni suoi monumenti, tra i quali la
Giralda e la cattedrale, sono patrimonio dell’umanità dell’Unesco. 
 L'immensa cattedrale di Siviglia, ufficialmente la più grande del mondo, ha una mole e un aspetto così maestosi da incutere una certa soggezione in chi le osserva. Sorge nel luogo in cui nel XII secolo si trovava la grande moschea almohade; accanto, si erge la torre della Giralda, l'antico minareto. 

 

 

CORDOBA

La maestosa Mezquita Catedral è una delle principali espressioni dell’arte
arabo-islamica dell’Andalusia. È con l’Alhambra di Granada un “must-see” di
un viaggio in questa affascinante regione. Anche la visita all’antico quartiere
ebraico “Juderia” è molto suggestiva. 
Non è possibile sopravvalutare la bellezza della Mezquita di Córdoba. L'unicità e l'importanza della Mezquita dal punto di vista architettonico risiedono nel fatto che all'epoca della costruzione essa rappresentava una struttura del tutto innovativa, che disobbediva ai canoni tradizionali. 

 

 

GRANADA

Città dal fascino unico grazie alle testimonianze della civiltà araba, che sono
visibili in tutta la loro bellezza e raffinatezza e raggiungono il loro punto supremo
nella meravigliosa Alhambra. Da visitare, oltre all’Alhambra, il Generalife, con
i suoi immensi giardini, ed il Palazzo della Madraza, la più antica università
d’Europa. Alhambra di Granada Le imponenti mura rosse dell'Alhambra si elevano al di sopra di boschi di cipressi e olmi. All'interno si presenta come uno dei più straordinari luoghi in Europa, una rete di palazzi riccamente adornati e di rigogliosi giardini, Patrimonio dell'Umanità e oggetto di numerose storie e leggende. 

 

Il nome 'Alhambra' viene dall'arabo al-qala'at al-hamra (castello rosso). Il primo palazzo fu fatto costruire da Samuel Ha-Nagid, il gran visir ebreo di uno dei sultani zairiti che governarono Granada durante l'XI secolo. Dopo la Reconquista, la moschea dell'Alhambra fu sostituita da una chiesa. Tutto ciò che vedi ora è frutto di un duro e scrupoloso lavoro di restauro. 

 

MALAGA

Una città che sta cambiando verso un turismo più attento alla qualità; numerose
le sue attrattive, sia storiche che paesaggistiche. Città risalente al VII secolo d.C.,
fondata dai Fenici, ha vissuto una lunga storia che l’ha portata dal dominio
romano, passando per i visigoti, per gli arabi fino a raggiungere il periodo della
guerra civile ed il bombardamento ad opera dei fascisti. Dopo la guerra la città
è risorta più bella di prima.

 

ANTEQUERA

Nel mezzo dell’Andalusia si trova Antequera, una cittadina spagnola che merita
una visita. Qui risiede, infatti, l’80% del patrimonio della provincia di Malaga.
È importante sottolineare come Antequera, assieme ad altre incantevoli città
più piccole, faccia parte della poco conosciuta ma incantevole denominazione
turistica Ciudades Medias de Andalucía.

 

 

CARMONA

A 40 km da Siviglia c’è Carmona, si tratta di una città con una posizione
strategica naturale che l’ha resa famosa nella storia. Infatti, questo incantevole
paesino, sorge su una collina e domina una fertile vallata. La città fu fortificata
nel VIII Secolo a.C., fu abitata da fenici e romani. Imperdibile la copia della
storica Giralda di Siviglia.

 

ARCOS DE LA FRONTERA

In provincia di Cadice, a 30 km da Jerez de la Frontera, in cima a un costone
roccioso, si trova l’antica cittadina di Arcos de la Frontera, un vero e proprio
gioiello architettonico attraversato da un dedalo di piccole strade e circondato
dalle mura del castello arabo, il Castillo de los Arcos, edificato in pietra arenaria.

 


Per info e quotazioni su questo viaggio Clicca Qui


 

 

1° giorno › Italia › Malaga
Arrivo a Malaga, dopo il ritiro bagagli, incontro con il nostro
rappresentante che sarà a disposizione per le informazioni necessarie
per la consegna dell’auto a noleggio. Negli ultimi anni Malaga è rinata
all’insegna di un turismo più consapevole e di qualità. Vi suggeriamo
di visitare “la Manquita”, la cattedrale, il castello di Gibralfaro ed il
Museo Picasso, ogni angolo della città parla del grandissimo pittore
che qui è nato. Dopo la visita della città vi consigliamo un po’ di relax
sulla spiaggia di fronte al Parador Malaga Golf.

 



2° giorno › Malaga › Granada › Antequera (225 km)
Dopo la prima colazione partenza alla volta di Granada (125 Km)
dove è imprescindibile una passeggiata lungo le vie dell’Alaicin,
assaporando quel gusto tipicamente andaluso dell’aria per poi tuffarsi
alla scoperta dell’Alhambra (si raccomanda di prenotare con largo
anticipo l’ingresso al monumento più visitato di Spagna), dei giardini
del Generalife e della cattedrale. Tra una visita e l’altra potreste
assaggiare un piatto di fave con il jamon o degustare un rinfrescante
gazpacho. Riprendete il viaggio in direzione di Antequera, delizioso
pueblo español di origine romana.

 


3° giorno › Antequera › Cordoba (115 km)
Prima colazione e due passi nel paesino di Antequera per ammirare
l’architettura religiosa. Una volta visitata la città è bene partire
alla volta di Cordoba dove non si potrà non visitare la Mezquita,
espressione massima dell’architettura araba, il quartiere della juderia,con i suoi giardini in fiore e le case bianche. In serata, dopo aver lasciato i bagagli presso il Parador, è consigliata una passeggiata lungo le vie del centro per ammirare, dal ponte romano, la luna che si specchia nel Guadalquivir.

 

4°giorno › Cordoba › Carmona (115 km)
Dopo colazione vi consigliamo di continuare la visita di Cordoba con
la sinagoga, la medina Azahara, l’alcazar ed il palazzo de Viana. Nel
pomeriggio, con tutta tranquillità, ripartenza alla volta di Carmona,
deliziosa città nei pressi di Siviglia già importante centro in epoca
romana. Fate due passi lungo le vie storiche della città alla scoperta dei
suoi segreti tra cui la torre che imita la Giralda di Siviglia. Sistemazione
nell’affascinante Parador de Carmona, struttura che sorge sulle rovine
di un antico alcazar risalente al secolo XIV.

 

5° giorno › Carmona › Siviglia › Carmona (70 km)
La giornata può essere dedicata alla scoperta di Siviglia. Cosa vedere?
Tutto. L’alcazar, i giardini Murillo de Siviglia, la Torre de Oro, la Plaza
d’España, il Metropol Parasol. Quando, esausti ma felici, sarete stanchi di
camminare vi suggeriamo di riposarvi nell’Alameda de Hercules, una delle
prime opere pubbliche della città, sorseggiando una rinfrescante cerveza.
Rientro al Parador de Carmona e pernottamento.

 

6° giorno › Carmona › Cadice › Arcos de la Frontera (220 km)
Colazione in hotel e partenza alla volta di Cadice o Cadiz. Una volta
arrivati non ci si può che perdere lungo le vie del centro. Questa
città è una delle più antiche d’Europa, la sua fondazione risale al
VII secolo a.C. La Plaza d’España, la torre de Poniente, la Catedral
Nueva, sono solo alcune delle tappe obbligate di questa visita. Per una
sosta gastronomica suggeriamo il Barrio de la Viña, dove abbondano
marisqueries e ristoranti. Nel tardo pomeriggio partenza verso Arcos de la Frontera ed arrivo nell’incantevole omonimo Parador. Imperdibile un
drink sulla terrazza.


7° giorno › Arcos de la Frontera › Malaga (175 km)
Colazione e passeggiata lungo le vie di Arcos de la Frontera alla
scoperta di questo paesino bianco abbarbicato sui monti e punto
di partenza per la “Rutas del Vino”, le strade dei vini. Partenza in
direzione di Malaga e pernottamento presso il Parador Malaga Golf.

 

8°giorno › Malaga › Italia
Prima colazione in hotel, riconsegna dell’auto in aeroporto e volo di
rientro in Italia.

 

NOTA BENE

 Le distanze indicate nella descrizione del tour sono indicative. L’itinerario è un percorso consigliato, non obbligatorio. I pernottamenti nei Paradores devono seguire l’ordine previsto nel programma e non possono essere modificati (in quanto sono strutture molto richieste ed alcune volte con poche camere) 

 

Per info e quotazioni su questo viaggio Clicca Qui


 

Quota  a persona a partire da € 690

VOLO + AUTO + 7 NOTTI - PERNOTTAMENTO E

PRIMA COLAZIONE

 

PARTENZE 

TUTTE LE DOMENICHE DAL 22/4 AL 29/9

 

Malaga                         PARADOR MALAGA GOLF

Antequera                    PARADOR DE ANTEQUERA

Cordova                       PARADOR DE CORDOVA

Carmona                      PARADOR DE CARMONA

ArcosdelaFrontera       PARADOR DE ARCOS DE LA FRONTERA

 

 

 Per info e quotazioni su questo viaggio Clicca Qui 

 

 

 

 

 

 Vg-Cat-Franco-Spagna

Ti potrebbero interessare:


Cieli sconfinati e splendidi paesaggi

SCOZIA Fly & Drive unico