13 Motivi per andare alla scoperta di Cipro

13 Motivi per andare alla scoperta di Cipro

 

13 motivi per andare alla scoperta di Cipro

Articolo tratto dalla Redazione Lonely Planet Italia

Spingetevi oltre le spiagge, il sole e il mare per scoprire l’affascinante patrimonio culturale e naturale di un’isola immersa nel mito e ricca di tesori archeologici.

Le bellissime spiagge di Cipro Nord, nella selvaggia area di Karpas, sono una delle tante attrattive dell'isola. ©nejdetduzen/Getty Images

 

Attraversando la linea che separa il nord e il sud potrete comprendere meglio non solo la complessa e sofferta storia contemporanea di Cipro, ma anche la realtà delle due comunità che la abitano, quella greca e quella turca, così intrinsecamente diverse fra loro eppure così sorprendentemente simili. 

Queste due società sono infatti divise dal credo religioso, ma condividono una ricca storia in cui la famiglia, i costumi e le tradizioni culinarie hanno ancora un ruolo importante. Una cosa è certa: ovunque andiate, troverete sempre la calorosa ospitalità cipriota.

 

Mosaici all'interno del monastero di Kykkos, nelle montagne Troodos, Cipro. ©Authentic travel/Shutterstock

 

1 Chiese bizantine dei Troödos 

Viste dall’esterno, le chiese sparse sui Monti Troödos appaiono quasi insignificanti, ma non fatevi ingannare, perché all’interno vi aspettano autentiche meraviglie. 

Dall’XI al XVI secolo talentuosi artigiani decorarono sontuosamente un gran numero di cappelle, come Panagia Forviotissa, creando in queste zone remote alcuni degli affreschi più vividi e raffinati del periodo tardo e post-bizantino. Dieci di queste chiese sono state dichiarate dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità, e non è un caso che Cipro sia stata definita ‘isola dei santi’. 

 

2 Penisola di Karpas  

Con la sua cresta di colline, che s’innalza da prati coperti di fiori e orchidee rare, e un nastro di spiagge in cui nidificano le tartarughe marine, Karpas è la zona rurale più selvaggia di Cipro, occupata solo da qualche villaggio sparso. 

Questa sottile lingua di terra culmina nella punta più orientale dell’isola, dove il Monastero dell’Apostolos Andreas domina il mare. Potrete esplorarla seguendo i sentieri escursionistici, rilassarvi sulla spiaggia di Golden Beach incorniciata dalle dune o semplicemente godervi una pausa rigenerante dai ritmi della vita moderna. 

 

Basilica Panagia Chrysopolitissa a Pafos, Cipro. ©Leonid Andronov/Shutterstock

 

3 Parco archeologico di Pafos 

Uno dei siti archeologici più affascinanti dell’isola si trova nella località turistica di Pafos, a sud. Alla fine del IV secolo a.C. qui sorgeva una città molto estesa e i resti che vedete oggi pare siano solo una minima parte di ciò che ancora dev’essere riportato alla luce. 

Particolarmente preziosi sono gli elaborati pavimenti romani a mosaico situati al centro del complesso originale, che furono scoperti nel 1962 da un contadino mentre arava il suo campo. 

 

Un tradizionale pasto cipriota: souvlaki con insalata, patate, pane e tzatziki. ©Ekaterina Minaeva/Getty Images/iStockphoto

 

4 Un trionfo di meze 

Allentatevi la cintura e gustate in compagnia questa deliziosa varietà di piccoli piatti pensati per essere condivisi. I meze sono un viaggio straordinario fra i sapori dell’isola, tutti irresistibili, dall’hummus allo tzatziki e dalla taramasalata, da mangiare con il pane, agli ortaggi di stagione conditi con aglio, olio d’oliva e limone. 

Vi aspetta poi una grande scelta di piatti a base di carne e pesce. Alla fine mangerete tantissimo, perciò affrontate i pasti siga, siga (piano, piano). Uno dei locali più rinomati per i meze è la Zanettos Taverna a Nicosia. 

 

Il porto di Girne a Kyrenia, Cipro. ©Ludmila Yilmaz/Shutterstock


5 Vecchio porto di Kyrenia 

Incorniciato da aspre montagne e dominato da un castello in pietra color dell’oro, il vecchio porto di Kyrenia conserva ancora il fascino del tempo che fu. Dove in passato le navi dei mercanti si contendevano gli ormeggi, oggi ondeggia una flotta di gület (imbarcazioni tradizionali in legno). 

Sul lungomare, gli alti edifici in pietra che un tempo custodivano derrate di carrube oggi ospitano ristoranti e caffè. Nelle giornate terse, quando la luce del sole si riflette nello specchio del mare, è il posto più scenografico dell’isola. 

 

6 Esplorare Nicosia Nord (Lefkoşa) 

Attraversare la Linea Verde da Nicosia (Lefkosia) a Nicosia Nord (Lefkoşa), la zona turca della capitale, è un’esperienza straordinaria. Dall’elegante Ledra St si passa alla vivacità del bazar di Arasta Sokak, tutto negozi e bancarelle. 

Qui si trovano alcuni degli edifici meglio conservati, fra i quali le maestose moschee gotiche di Selimiye e Haydarpaşa e l’antico caravanserraglio Büyük Han.

 

Capo Greco, Cipro. ©WildStrawberry/Shutterstock

 

7 Capo Greco 

A sud-est di Agia Napa la musica delle feste in spiaggia si spegne e iniziano sentieri che costeggiano il promontorio roccioso del Parco Nazionale di Capo Greco. 

Circumnavigando il capo in kayak potrete osservare da vicino le spettacolari pareti delle scogliere scolpite dal vento e dal mare, mentre i sentieri e le piste ciclabili litoranei si snodano fra arbusti e timo selvatico fino a chiese diroccate, grotte marine, spiagge e formazioni rocciose naturali. Per un tuffo rinfrescante scendete a Konnos, la più bella spiaggia di sabbia bianca della zona. 

 

I

I resti romani dell'antica Kourion, Cipro. ©Philip Bird LRPS CPAGB/Shutterstock

 

8 Rovine dell'Antica Kourion 

Fondata in epoca neolitica e abbarbicata su una collina che si affaccia sul mare, Kourion fiorì sotto i micenei, i Tolomei, i romani e in seguito i cristiani. È il più spettacolare tra i siti archeologici della Repubblica di Cipro e comprende alcuni mosaici ben conservati, una basilica paleocristiana e uno straordinario teatro in cui vengono allestite opere all’aperto. 

Dopo aver visitato il sito, potete fare un bagno nella vicina spiaggia di Kourion, dove giacciono le rovine di una basilica risalente all’incirca al VI secolo. 

 

Antica chiesa ortodossa, a Famagosta, Cipro. ©gokhanadiller/Shutterstock

 

9 Città vecchia di Famagosta 

Racchiuso dalle sue ciclopiche mura veneziane, il centro storico di Famagosta è il fantasma di quello che in passato fu un centro ricco e grandioso. 

Addentrandovi nella rete di vicoli popolati da galline starnazzanti, scoprirete resti di chiese con qualche parete ancora in piedi che conserva tracce di antichi affreschi. La mole della moschea gotica di Lala Mustafa Paşa Camii (in origine Cattedrale di San Nicola) si erge come una sentinella solitaria in mezzo agli sfarzi dei Lusignano.

 

Escursionismo sui Troödos, Cipro. ©Sanchik/Shutterstock

 

10 Escursionismo sui Troödos 

I Monti Troödos offrono una natura ricca di flora, fauna e peculiarità geologiche, tra pinete, cascate, speroni rocciosi e ruscelli gorgoglianti. Il Monte Olimpo, con i suoi 1952 m d’altezza, regala una vista spettacolare sulla costa sud e un gradito refrigerio nella calura estiva. 

Escursionisti, campeggiatori, appassionati di fiori e di birdwatching rimarranno incantati dai crinali, dalle vette e dalle vallate di queste montagne, attraversate dai percorsi naturalistici più vari e lussureggianti di tutta l’isola. 

 

Castello di Sant'Ilarione, Cipro. ©Debu55y/Shutterstock

 

11 Castello di Sant'Ilarione 

Secondo la leggenda, Sant’Ilarione fu costruito da una regina che passava il suo tempo libero a sedurre ingenui pastori. Con i suoi resti che si snodano in cima a un picco roccioso, disseminato di torri diroccate, sembra proprio un castello delle favole. 

Da secoli vedetta sul Mediterraneo, fu eretto dai bizantini e in seguito impreziosito con pomposità gotica dai Lusignano. Affrontando le ripide scalinate che portano in cima sarete ricompensati da una vista sul mare che spazia fino alla costa anatolica.

 

12 Spiaggia di Lara 

Poichè la Penisola di Akamas è ancora molto selvaggia, per raggiungere la spiaggia di Lara si deve affrontare una strada sterrata in un ambiente quasi desertico, fatto di arbusti, ginestre, pini contorti e fiori in primavera. 

Questa spiaggia, considerata la più spettacolare della Repubblica di Cipro, è stata finora relativamente risparmiata dal turismo. Circondata da rocce calcaree, ha sabbia soffice e un mare calmo e tiepido, ed è un posto magico al tramonto. Attenti a dove camminate, perché qui le tartarughe depongono le uova.

 

Windsurf a Larnaca, Cipro. ©FTiare/Shutterstock

 
13 Windsurf 

Con la sua lunga linea costiera e ogni genere di vento e onda, non sorprende che Cipro sia una meta ambita per il windsurf. La Baia di Pissouri, con acque calme e riparate, è fra i siti migliori dell’isola per i principianti assoluti, ma, dopo aver imparato a dominare i soffi più leggeri di Eolo, i forti venti al largo della Lady’s Mile Beach saranno il massimo per divertirsi sfrecciando sulla superficie del mare.

 

 

 

 

PRENOTA o RICHIEDI INFORMAZIONI Clicca Qui